Addio a Natalino Bordigoni

Con grande dolore apprendiamo la notizia che Natalino Bordigoni, uno dei padri fondatori della professione del Tecnico di Radiologia in Italia, ci ha lasciati.

Primo storico Presidente della Federazione Nazionale Collegi dei TSRM ed ex Segretario generale di ANTIR (Associazione Nazionale Tecnici Italiani Radiologia Medica), Bordigoni, insieme ad un gruppo di Tecnici di Radiologia pionieri dell’epoca, si è battuto per ottenere il riconoscimento della figura professionale del TSRM, lavorando per ottenere i diritti fondamentali che ancora oggi abbiamo.

La commissione d’Albo TSRM Milano si unisce al dolore della famiglia e a quella di tutti i Tecnici di Radiologia italiani.

Grazie Presidente, ti dobbiamo tanto Natalino.

Riposa in Pace.

Effettivo il bonus ECM COVID-19 con riduzione dell’obbligo formativo per il triennio 2020-2022

Siamo lieti di comunicarvi che è stato deliberato e applicato il bonus ECM COVID-19 previsto dall’art. 6 del Decreto Legge 22/2020

Il successivo DL 34/2020 aveva stabilito che 1/3 dei crediti dovuti per il triennio 2020-2022 fossero riconosciuti come acquisiti per tutti in Professionisti Sanitari in virtù del contributo essenziale prestato durante la pandemia: “i crediti formativi del triennio 2020-2022 […] si intendono già maturati in ragione di un terzo per tutti i professionisti sanitari di cui alla legge 11 gennaio 2018, n. 3, che hanno continuato a svolgere la propria attività professionale nel periodo dell’emergenza derivante dal Covid-19.

Nel corso della riunione dell’8 giugno 2022 la Commissione Nazionale per la Formazione Continua (CNFC) ha deliberato di dare mandato al Co.Ge.A.P.S. di procedere con l’applicazione del bonus, che risulta già attivo e visibile sulla piattaforma Co.Ge.A.P.S., accessibile dal collegamento in calce alla presente e-mail con identificazione tramite SPID o Carta d’Identità Elettronica 3.0. Per l’utilizzo della piattaforma Co.Ge.A.P.S. si consiglia di fare riferimento al Vademecum ECM – Istruzioni per il Professionista Sanitario in ambito di formazione continua in medicina, realizzato da PoliS Lombardia in collaborazione con alcuni componenti del nostro Ordine e consultabile al seguente LINK

Incontro in Senato sulla valorizzazione delle Professioni Sanitarie. Diego Catania: “Abolire il vincolo di esclusività per rispondere al bisogno di salute dei cittadini”.

Si è svolto ieri in Senato un incontro promosso dal Senatore Armando Siri sul tema della valorizzazione delle Professioni Sanitarie, che ha visto la partecipazione di diversi rappresentanti istituzionali delle professioni riconosciute dalla Legge 251/2000.

Teresa Calandra, Presidente della Federazione nazionale Ordini TSRM e PSTRP, si è soffermata sulla promozione delle competenze di area sanitaria tecnica, della riabilitazione e della prevenzione: “Occorre dare alle nostre professioni un riconoscimento sia sul piano economico sia su quello valoriale, con la creazione di posizioni di dirigenza a loro dedicate all’interno del Servizio Sanitario Nazionale“.

Diego Catania, Presidente del nostro Ordine e Vicepresidente della FNO TSRM e PSTRP, ha rimarcato l’importanza del nostro apporto multiprofessionale: “Opportuno abolire il vincolo di esclusività per le professioni sanitarie in risposta al fabbisogno articolato della cittadinanza. Le nostre professioni rappresentano un pilastro difensivo per il Paese ed è ora che si vedano attribuire uno status intellettuale adeguato alla loro preparazione“.

Di seguito è possibile visualizzare i due interventi completi.

SOLO per TSRM: delibera di AgeNaS sui crediti in materia di radioprotezione

In ottemperanza all’art. 162 del DL 31 luglio 2020, n° 101, la Commissione Nazionale per la Formazione Continua ha adottato una delibera in materia di radioprotezione del paziente, recentemente pubblicata sul portale AgeNaS e disponibile a questo LINK.

Si rammenta infatti che, per il triennio 2020-2022, sussiste l’obbligo di aggiornamento in materia di radioprotezione di tutti i Professionisti Sanitari che operano in ambiti direttamente connessi all’esposizione medica, fra i quali rientrano i TSRM. Più precisamente, come si legge all’interno della delibera: “i crediti specifici in materia di radioprotezione devono rappresentare almeno il 10 per cento dei crediti complessivi previsti nel triennio per i medici specialisti, i medici di medicina generale, i pediatri di famiglia, i tecnici sanitari di radiologia medica, gli infermieri e gli infermieri pediatrici, e almeno il 15 per cento dei crediti complessivi previsti nel triennio per gli specialisti in fisica medica e per i medici specialisti e gli odontoiatri che svolgono attività complementare”.

La Commissione offre ai Professionisti Sanitari la possibilità di “recuperare” i crediti precedentemente acquisiti tramite eventi che il provider, al momento dell’accreditamento, non aveva potuto selezionare con la specifica voce, indicando in autonomia, all’interno del portale CoGeAPS o della relativa app per dispositivi mobili, gli eventi formativi riconducibili alla radioprotezione del paziente.

Si precisa che le percentuali indicate dal comma 4 dell’art. 162 del DL 101/2020, utili a calcolare i crediti formativi obbligatori in materia di radioprotezione, sono riferite all’obbligo formativo individuale. Ad es., se un TSRM ha l’obbligo formativo del triennio attuale (150) ridotto di 30 crediti perché nel triennio precedente ha conseguito un numero di crediti ricompreso tra 120 e 150, la percentuale obbligatoria di crediti da acquisire in materia di radioprotezione del paziente (10%) sarà calcolata sui 120 crediti, per un ammontare di 12 crediti totali.

La Commissione Nazionale ECM dispone inoltre che, entro un limite massimo del 50%, arrotondato a unità intera inferiore, i crediti previsti per l’obbligo in materia di radioprotezione potranno essere conseguiti mediante autoformazione, fermo restando che il numero crediti raccolti con l’autoformazione non può in ogni caso superare il 20% dei crediti totali del triennio. Ad es., se un TSRM deve acquisire i 150 crediti ECM nel corso del triennio 2020-2022, 15 di essi dovranno riguardare eventi che riguardano la radioprotezione, di cui 7,5 potranno essere acquisiti tramite autoformazione. In quest’ultimo caso il professionista sanitario è tenuto a precisare, tramite l’apposita funzione sulla piattaforma CoGeAPS, se l’attività di autoformazione è riferibile, anche per il triennio 2020-2022, alla “radioprotezione del paziente ex art 162 D.Lgs. 101 del 2020”.

Per ulteriori informazioni consultare il Vademecum ECM-Istruzioni per il Professionista Sanitario in ambito di formazione continua in medicina.

Termine ultimo per lo spostamento dei crediti sulla piattaforma Co.Ge.A.P.S.

Avvisiamo gli iscritti che il termine ultimo per lo spostamento dei crediti ECM sulla piattaforma Co.Ge.A.P.S. ai fini del recupero del debito formativo pregresso relativo ai trienni 2014-2016 e 2017-2019 è il 30 giugno 2022.

Per la procedura di spostamento è possibile consultare l’apposita sezione del Vademecum ECM-Istruzioni per il Professionista Sanitario in ambito di formazione continua in medicina, elaborato da PoliS Lombardia in collaborazione con alcuni componenti del nostro Ordine.

ECM fantastici e dove spostarli | Special Edition: Logopedisti

Da quando decorre l’obbligo ECM? Dove posso trovare i miei crediti ECM? Come posso spostare i crediti ECM da un triennio all’altro? Come posso richiedere l’esonero o l’esenzione? Il mancato assolvimento del fabbisogno ECM comporta una sanzione disciplinare?

Per rispondere a queste e altre domande, l’Ordine TSRM e PSTRP di Milano e province è lieto di proporre un nuovo appuntamento del webinar “ECM fantastici e dove spostarli – Guida pratica su come gestire la piattaforma Co.Ge.A.P.S.“, questa volta riservato ai Logopedisti iscritti al nostro Ordine. L’evento si terrà in diretta sulla piattaforma GoToWebinar martedì 21 giugno 2022 dalle ore 18.30 alle ore 19.30.

Durante il webinar verranno trattati aspetti come il numero di crediti da acquisire e in quali trienni, dove trovare i crediti all’interno della piattaforma Co.Ge.A.P.S. e come spostare i crediti dal triennio in corso ai trienni precedenti. Per analizzare al meglio la situazione dei Logopedisti sarà presente in veste di moderatrice la Presidente della Commissione d’Albo, Alessia Zanini.

Ci faremo guidare, nel corso dell’evento, dal Vademecum ECM-Istruzioni per il Professionista Sanitario in ambito di formazione continua in medicina, elaborato da PoliS Lombardia in collaborazione con alcuni componenti del nostro Ordine e costantemente aggiornato.

Guarda il video dell’intervento del Presidente Diego Catania – Evento ASST Lodi

Condividiamo l’intervento del 28 maggio del Presidente Diego Catania, nell’ambito dell’evento “I nuovi orizzonti delle Professioni Sanitarie: sviluppo e formazione” organizzato da ASST Lodi.

La relazione del Presidente si è focalizzata sull’architettura istituzionale degli Ordini TSRM e PSTRP, sulla collaborazione fra le diverse Professioni Sanitarie e sul rafforzamento della sanità di prossimità con le risorse previste dal PNRR.

Grazie all’unione delle 19 Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione in unico Ordine professionale abbiamo acquisito un peso istituzionale diverso, che ci permette di dialogare con i decisori in materia di sanità su scala regionale e nazionale. Allo stesso modo, l’Ordine ha siglato l’evoluzione delle nostre Professioni da ausiliarie a intellettuali, dando riconoscimento al valore delle nostre competenze“.

Avviso chiusura uffici

Avvisiamo i gentili iscritti che venerdì 3 giugno gli uffici dell’Ordine rimarranno chiusi.

Avviso di convocazione assemblea ordinaria degli iscritti all’Ordine TSRM e PSTRP di Milano, Como, Lecco, Lodi, Monza Brianza e Sondrio

Gentile Iscritto/a,

ai sensi del DLCPS n. 233 del 13/09/1946, del DPR n. 221 del 05/04/1950, del D.Lgs. n. 3 del 11/1/2018 e del Regolamento interno dell’Ordine Titolo VI art. 34, è convocata l’assemblea ordinaria degli iscritti che si terrà in prima convocazione domenica 22 maggio 2022 alle ore 23.59 presso la sede dell’Ordine in via S. Gregorio 53, Milano, oppure, qualora non si raggiunga il numero legale, in seconda convocazione

mercoledì 25 maggio 2022 alle ore 17.30 in via San Gregorio 46, Milano,

per discutere e deliberare il seguente


ORDINE DEL GIORNO:

1. Relazione del Presidente dell’Ordine
2. Relazione del Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti
3. Relazione del Tesoriere
4. Discussione e approvazione Bilancio consuntivo 2021 e Relazione del Collegio dei Revisori dei Conti al Bilancio 2021

Date le disposizioni connesse al contenimento della diffusione dell’infezione da COVID-19 e nell’ottica di individuare e predisporre una sala con capienza adeguata, è necessario confermare la propria presenza fisica all’assemblea degli iscritti ENTRO il 20 maggio 2022, compilando l’apposito modulo al link:

Si comunica altresì che sarà inoltre obbligatorio mantenere le disposizioni di sicurezza previste dal DPCM vigente in termini di dispositivi di protezione individuali e distanziamento sociale. Precisiamo che l’assemblea si svolgerà nell’osservanza degli adempimenti previsti dalla Legge, nonché nel pieno rispetto delle disposizioni normative sul contenimento della diffusione del contagio da COVID-19.

Cordiali saluti,

Il Segretario
Alessia Zanini

Il Presidente
Diego Catania

NOVITÀ decorrenza obbligo ECM per gli Elenchi speciali ad esaurimento

Comunichiamo quanto deliberato in data 15/04/2022 dalla Commissione nazionale per la formazione continua, organo istituito dal Ministro della Salute e deputato alla definizione degli obiettivi formativi di interesse nazionale. La delibera stabilisce la decorrenza al 01/01/2023 dell’obbligo in materia di formazione continua in medicina per gli iscritti agli Elenchi speciali ad esaurimento di cui all’art. 1 del D.M. 9 agosto 2019.

Pertanto, per i suddetti professionisti, l’obbligo ECM entrerà in vigore a partire dal prossimo triennio 2023-2025. Qualora un iscritto agli Elenchi speciali ad esaurimento avesse acquisito crediti ECM in passato, precisiamo che questi non saranno ritenuti validi ai fini del raggiungimento del fabbisogno formativo, in quanto conseguiti prima della decorrenza dell’obbligo stesso.

Per ulteriori precisazioni vi invitiamo a consultare il testo della delibera.