Corso di formazione al tutorato all’interno dei CdL TRMIR

8 ottobre 2022 – Grande partecipazione per il Corso di formazione al tutorato all’interno dei CdL TRMIR organizzato dalla Commissione di albo nazionale TSRM, la Conferenza Permanente CdL TRMIR e la Commissione d’Albo Milano.

Tanti Tecnici di radiologia, provenienti dalle diverse province della Lombardia, hanno seguito con interesse questo corso.

Grazie a tutti i colleghi presenti e grazie per la grande sinergia fra tutte le CdA TSRM coinvolte.

AVVISO – cancellazione domande in sospeso per iscrizione agli Albi professionali e agli Elenchi speciali ad esaurimento di cui al Decreto Ministeriale 9 agosto 2019

Come deliberato dal Consiglio nazionale il 30 aprile 2022 e come indicato dalla Circolare della Federazione nazionale Ordini TSRM e PSTRP n. 50/2022, si comunica che, per i procedimenti di iscrizione agli Albi e agli Elenchi speciali ad esaurimento con domande in sospeso per gli anni 2018, 2019, 2020 e 2021, la piattaforma AlboWeb procederà, in data 30 settembre 2022, alla chiusura di tutte le posizioni aperte e non definite.

Pertanto, i soggetti che hanno presentato domande di iscrizione agli Albi e agli Elenchi speciali ad esaurimento per gli anni 2018, 2019, 2020 e 2021 e il cui iter di iscrizione non risulta ancora completato (per esempio: interessati che hanno iniziato la procedura di iscrizione dematerializzata senza procedere all’invio della domanda; interessati che hanno inviato la domanda e che, a seguito di richiesta di integrazione/modifica da parte del valutatore, non hanno provveduto a perfezionarla entro il 31 dicembre 2021) dovranno dare seguito al completamento della procedura entro e non oltre il 30 settembre 2022, caricando sulla piattaforma AlboWeb quanto ancora mancante al fine del perfezionamento/completamento della domanda (accesso dal seguente link: https://amministrazione.alboweb.net/login).

In caso di mancato perfezionamento/completamento della domanda di iscrizione entro il 30 settembre 2022:

a) i soggetti aventi diritto e interessati all’iscrizione agli Albi dovranno procedere alla presentazione di una nuova domanda corredata di tutta la documentazione necessaria a decorrere dal 1° novembre 2022;
b) i soggetti aventi diritto e interessati all’iscrizione agli Elenchi speciali a esaurimento perderanno definitivamente la possibilità di iscrizione.

Si rammenta che:

a) l’esercizio delle professioni sanitarie afferenti agli Ordini TSRM e PSTRP richiede l’iscrizione all’Albo professionale (Legge 3/2018 e DM 13 marzo 2018) o, in mancanza di titolo idoneo per l’iscrizione all’Albo, all’Elenco speciale ad esaurimento (Legge 145/2018 e DM 9 agosto 2019), indipendentemente dal regime lavorativo (subordinato o libero professionale), dalla tipologia della sede di esercizio (ente/struttura pubblica o privata, anche non accreditata) e dal settore o ambito di intervento;
b) chiunque eserciti le professioni sanitarie afferenti agli Ordini TSRM e PSTRP in assenza dell’iscrizione all’Albo o all’Elenco speciale ad esaurimento potrà incorrere nelle sanzioni previste dalla legge per l’esercizio abusivo di professione, ai sensi dell’art. 348 del Codice penale, così come modificato dall’art. 12 della Legge 3/2018, il quale ha previsto che le sanzioni siano comminate nei confronti del sanitario e di chi ha determinato altri a commettere il reato ovvero ha diretto l’attività delle persone che sono concorse nel reato medesimo.

Corso di Formazione al tutorato all’interno dei CdL TRMIR per TSRM

La Commissione di albo nazionale TSRM e la Commissione d’albo TSRM di Milano, Como, Lecco, Lodi, Monza Brianza e Sondrio presentano l’edizione per il Nord Italia del Corso di Formazione al tutorato all’interno dei CdL TRMIR.

Il corso prevede la realizzazione di una giornata formativa della durata di sette ore, rivolta ai professionisti TSRM, per approfondire i modelli e i metodi tutoriali. Gli obiettivi sono quelli di facilitare la relazione educativa tra formatori TSRM e studenti nell’ottica di miglioramento della qualità e delle esperienze di apprendimento dei futuri professionisti.

Il corso si svolgerà sabato 8 ottobre 2022 presso l’Università degli Studi di Milano in via Festa del Perdono 3, Aula 102.

L’iscrizione al corso è gratuita e riservata ai TSRM iscritti agli Ordini TSRM e PSTRP del nord Italia. Al termine del corso i partecipanti riceveranno la certificazione relativa.

Contenuti

  • Orientamenti nella formazione;
  • Significato del tirocinio professionale e del tutorato;
  • Il ruolo e le funzioni del formatore TSRM;
  • Strumenti e metodologie di apprendimento;
  • Strategie per lo sviluppo delle competenze relazionali nello studente TSRM;
  • Valutazione formativa e certificativa di tirocinio.

I rappresentanti delle Professioni Sanitarie degli Ordine TSRM e PSTRP incontrano la politica

Si è svolto oggi a Milano l’incontro “Le professioni sanitarie: presente e fututo” organizzato dalla Consigliera regionale Carmela Rozza, che ha visto la presenza dell’Onorevole Elena Carnevali, del Segretario regionale PD Vinicio Peluffo, del Vicepresidente del Consiglio Regionale Carlo Borghetti Consigliere Regionale e della Prof.ssa Luisa Romanò, Ordinario di Igiene nonché Coordinatrice delle Lauree delle Professioni Sanitarie presso l’Università degli Studi di Milano.

Sono intervenuti, in rappresentanza delle nostre Professioni sul territorio, il Presidente dell’Ordine TSRM e PSTRP di Milano Diego Catania e la Consigliera dell’Ordine Katia Razzini.

Presente all’incontro la Presidente della Federazione nazionale Ordini TSRM e PSTRP, Teresa Calandra.

L’evento ha permesso di toccare molte tematiche di rilievo per le Professioni Sanitarie degli Ordini TSRM e PSTRP, come la formazione, l’istituzione delle dirigenze di area, la valorizzazione della sanità di prossimità e l’impiego delle risorse del PNRR.

Il Presidente Catania ha fatto un appello mirato alle forze politiche presenti: “Non sprechiamo le risorse del PNRR. Continueremo a sederci ai tavoli di tutti i decisori per farci ascoltare e per assicurarci che questa opportunità sia impiegata nel rafforzamento di una sanità davvero multiprofessionale”.

EVENTO IN PRESENZA AL PARCO DI MONZA | Corsa delle Professioni Sanitarie 2022

L’Ordine TSRM e PSTRP di Milano, Como, Lecco, Lodi, Monza Brianza e Sondrio organizza, per la prima volta in presenza, la Corsa delle Professioni Sanitarie, manifestazione podistica a passo libero di 5 km aperta a tutti, iscritti all’Ordine e non.

Domenica 9 ottobre 2022, con ritrovo a partire dalle ore 08:30 e partenza alle ore 09.30, nella suggestiva cornice del Parco di Monza, gli iscritti all’Ordine TSRM e PSTRP di Milano, Como, Lecco, Lodi, Monza Brianza e Sondrio e tutti gli amanti della corsa potranno condividere un momento di sport e svago a sostegno del Comitato Provinciale di Monza e Brianza per Unicef. La quota d’iscrizione di 5,00 euro richiesta per l’assegnazione del pettorale, infatti, sarà interamente devoluta alla Campagna internazionale contro la malnutrizione infantile 2022, promossa da Unicef per fronteggiare un problema globale dalle conseguenze spesso drammatiche.

L’evento sarà un’occasione, oltre che per contrastare un’emergenza che mina la salute di milioni di bambini in tutto il mondo, per far conoscere le nostre Professioni e per condividere un tratto di percorso con la popolazione, ricordando che il nostro comune traguardo è la salute di tutti.

Sarà possibile preiscriversi online dal link in calce alla presente e-mail o iscriversi direttamente in presenza il giorno stesso dell’evento, dalle ore 08:30 alle ore 09:30. Nella medesima fascia oraria, per i preiscritti, sarà possibile finalizzare l’iscrizione con il ritiro del pettorale numerato dietro versamento della quota di partecipazione. Fino al termine dell’evento sarà inoltre possibile ritirare la sacca gara personalizzata dell’Ordine con t-shirt tecnica e snack.

Saranno premiati i primi 3 uomini, le prime 3 donne e 3 partecipanti estratti a sorte.

La manifestazione si svolgerà con qualsiasi condizione atmosferica.


Il nostro traguardo:
la salute di tutti
#PerCorrereLaSalute

Nascono gli Ordini dei Fisioterapisti. Diego Catania: “Ripartiamo distinti ma uniti da un obiettivo comune: il benessere della persona”

È stato firmato ieri dal Ministro della Salute Roberto Speranza, in occasione della Giornata Mondiale della Fisioterapia, il decreto che istituisce i nuovi Ordini dei Fisioterapisti e la rispettiva Federazione nazionale.

Diego Catania, Presidente del nostro Ordine e Vicepresidente della Federazione nazionale Ordini TSRM e PSTRP delegato alla costituzione degli Ordini dei Fisioterapisti, porge i suoi migliori auguri ai rappresentanti istituzionali della Professione per l’avvio di questo nuovo percorso.

” Ho visto da vicino il processo di di costituzione degli Ordini dei Fisioterapisti, contrassegnato dal dialogo costruttivo fra ministero della Salute, Federazione nazionale, consiglio nazionale e Commissione d’Albo Nazionale dei Fisioterapisti. Abbiamo fatto molta strada insieme, superando ogni difficoltà e raggiungendo traguardi importanti. da questo momento proseguiamo lungo traiettorie distinte ma parallele, con lo sguardo fisso sullo stesso obiettivo: il benessere della persona assistita”.

Visibili sul nostro canale YouTube gli interventi commossi della Presidente FNO TSRM e PSTRP Teresa Calandra e del Presidente della CdA nazionale Fisioterapisti Piero Ferrante, in occasione del convegno di ieri in Senato sul ruolo del Fisioterapista, a commento di questo importante passaggio istituzionale.

Addio a Natalino Bordigoni

Con grande dolore apprendiamo la notizia che Natalino Bordigoni, uno dei padri fondatori della professione del Tecnico di Radiologia in Italia, ci ha lasciati.

Primo storico Presidente della Federazione Nazionale Collegi dei TSRM ed ex Segretario generale di ANTIR (Associazione Nazionale Tecnici Italiani Radiologia Medica), Bordigoni, insieme ad un gruppo di Tecnici di Radiologia pionieri dell’epoca, si è battuto per ottenere il riconoscimento della figura professionale del TSRM, lavorando per ottenere i diritti fondamentali che ancora oggi abbiamo.

La commissione d’Albo TSRM Milano si unisce al dolore della famiglia e a quella di tutti i Tecnici di Radiologia italiani.

Grazie Presidente, ti dobbiamo tanto Natalino.

Riposa in Pace.

Effettivo il bonus ECM COVID-19 con riduzione dell’obbligo formativo per il triennio 2020-2022

Siamo lieti di comunicarvi che è stato deliberato e applicato il bonus ECM COVID-19 previsto dall’art. 6 del Decreto Legge 22/2020

Il successivo DL 34/2020 aveva stabilito che 1/3 dei crediti dovuti per il triennio 2020-2022 fossero riconosciuti come acquisiti per tutti in Professionisti Sanitari in virtù del contributo essenziale prestato durante la pandemia: “i crediti formativi del triennio 2020-2022 […] si intendono già maturati in ragione di un terzo per tutti i professionisti sanitari di cui alla legge 11 gennaio 2018, n. 3, che hanno continuato a svolgere la propria attività professionale nel periodo dell’emergenza derivante dal Covid-19.

Nel corso della riunione dell’8 giugno 2022 la Commissione Nazionale per la Formazione Continua (CNFC) ha deliberato di dare mandato al Co.Ge.A.P.S. di procedere con l’applicazione del bonus, che risulta già attivo e visibile sulla piattaforma Co.Ge.A.P.S., accessibile dal collegamento in calce alla presente e-mail con identificazione tramite SPID o Carta d’Identità Elettronica 3.0. Per l’utilizzo della piattaforma Co.Ge.A.P.S. si consiglia di fare riferimento al Vademecum ECM – Istruzioni per il Professionista Sanitario in ambito di formazione continua in medicina, realizzato da PoliS Lombardia in collaborazione con alcuni componenti del nostro Ordine e consultabile al seguente LINK

Incontro in Senato sulla valorizzazione delle Professioni Sanitarie. Diego Catania: “Abolire il vincolo di esclusività per rispondere al bisogno di salute dei cittadini”.

Si è svolto ieri in Senato un incontro promosso dal Senatore Armando Siri sul tema della valorizzazione delle Professioni Sanitarie, che ha visto la partecipazione di diversi rappresentanti istituzionali delle professioni riconosciute dalla Legge 251/2000.

Teresa Calandra, Presidente della Federazione nazionale Ordini TSRM e PSTRP, si è soffermata sulla promozione delle competenze di area sanitaria tecnica, della riabilitazione e della prevenzione: “Occorre dare alle nostre professioni un riconoscimento sia sul piano economico sia su quello valoriale, con la creazione di posizioni di dirigenza a loro dedicate all’interno del Servizio Sanitario Nazionale“.

Diego Catania, Presidente del nostro Ordine e Vicepresidente della FNO TSRM e PSTRP, ha rimarcato l’importanza del nostro apporto multiprofessionale: “Opportuno abolire il vincolo di esclusività per le professioni sanitarie in risposta al fabbisogno articolato della cittadinanza. Le nostre professioni rappresentano un pilastro difensivo per il Paese ed è ora che si vedano attribuire uno status intellettuale adeguato alla loro preparazione“.

Di seguito è possibile visualizzare i due interventi completi.

SOLO per TSRM: delibera di AgeNaS sui crediti in materia di radioprotezione

In ottemperanza all’art. 162 del DL 31 luglio 2020, n° 101, la Commissione Nazionale per la Formazione Continua ha adottato una delibera in materia di radioprotezione del paziente, recentemente pubblicata sul portale AgeNaS e disponibile a questo LINK.

Si rammenta infatti che, per il triennio 2020-2022, sussiste l’obbligo di aggiornamento in materia di radioprotezione di tutti i Professionisti Sanitari che operano in ambiti direttamente connessi all’esposizione medica, fra i quali rientrano i TSRM. Più precisamente, come si legge all’interno della delibera: “i crediti specifici in materia di radioprotezione devono rappresentare almeno il 10 per cento dei crediti complessivi previsti nel triennio per i medici specialisti, i medici di medicina generale, i pediatri di famiglia, i tecnici sanitari di radiologia medica, gli infermieri e gli infermieri pediatrici, e almeno il 15 per cento dei crediti complessivi previsti nel triennio per gli specialisti in fisica medica e per i medici specialisti e gli odontoiatri che svolgono attività complementare”.

La Commissione offre ai Professionisti Sanitari la possibilità di “recuperare” i crediti precedentemente acquisiti tramite eventi che il provider, al momento dell’accreditamento, non aveva potuto selezionare con la specifica voce, indicando in autonomia, all’interno del portale CoGeAPS o della relativa app per dispositivi mobili, gli eventi formativi riconducibili alla radioprotezione del paziente.

Si precisa che le percentuali indicate dal comma 4 dell’art. 162 del DL 101/2020, utili a calcolare i crediti formativi obbligatori in materia di radioprotezione, sono riferite all’obbligo formativo individuale. Ad es., se un TSRM ha l’obbligo formativo del triennio attuale (150) ridotto di 30 crediti perché nel triennio precedente ha conseguito un numero di crediti ricompreso tra 120 e 150, la percentuale obbligatoria di crediti da acquisire in materia di radioprotezione del paziente (10%) sarà calcolata sui 120 crediti, per un ammontare di 12 crediti totali.

La Commissione Nazionale ECM dispone inoltre che, entro un limite massimo del 50%, arrotondato a unità intera inferiore, i crediti previsti per l’obbligo in materia di radioprotezione potranno essere conseguiti mediante autoformazione, fermo restando che il numero crediti raccolti con l’autoformazione non può in ogni caso superare il 20% dei crediti totali del triennio. Ad es., se un TSRM deve acquisire i 150 crediti ECM nel corso del triennio 2020-2022, 15 di essi dovranno riguardare eventi che riguardano la radioprotezione, di cui 7,5 potranno essere acquisiti tramite autoformazione. In quest’ultimo caso il professionista sanitario è tenuto a precisare, tramite l’apposita funzione sulla piattaforma CoGeAPS, se l’attività di autoformazione è riferibile, anche per il triennio 2020-2022, alla “radioprotezione del paziente ex art 162 D.Lgs. 101 del 2020”.

Per ulteriori informazioni consultare il Vademecum ECM-Istruzioni per il Professionista Sanitario in ambito di formazione continua in medicina.